sabato 8 aprile 2017

L'orto degli Fiori


Per il mio orto ho scelto tanti fiori da taglio, nella speranza che quest’anno posso regalare degli bouquet a le persone che mi hanno aiutato in passato. Gli fiori sono anche molto buone per ape e farfalle, che sono molto utili in un orto! Ho seminato tutte le piante tranne le Dalie, quindi l’investimento monetario è stato sopportabile e ho delle piantine da regalare a chi li vuole.
Olivia


domenica 2 aprile 2017

L'orto di Silvia



Mi chiamo Silvia, e con mio marito e mia figlia ci siamo trasferiti da circa due anni in questa zona. Ho partecipato con entusiasmo al progetto degli Orti in Piazza perchè rappresentano un mezzo per conoscere e farsi conoscere, per fare comunità e vita di quartiere!

Avevamo già iniziato a conoscere molte persone grazie alle ... passeggiate igieniche con il nostro cane Brioche. Abbiamo conosciuto tanti altri cani e tanti altri proprietari di cani: chi più rispettoso ed educato e chi meno.... Ma fa parte del gioco....

Come abbiamo fatto con Chiara, mia figlia, il miglior modo di educare e cambiare qualcosa è dando il buon esempio. Perciò, non contenta di limitarmi a raccogliere le cacche (magari non solo quelle del mio cane...), ho aderito al progetto degli orti per condividere un progetto di utilizzo diverso degli spazi pubblici.

Quest'anno in un cassone ho piantato dell'insalatina, su consiglio del contadino del mercato dove faccio la spesa da anni: è ancora troppo freddo per piantare altro! Devo aspettare almeno aprile-maggio.

In un altro cassone abbiamo messo delle piantine di fragole, sempre in attesa del clima più favorevole per altri tipi di piante.

MI avevano consigliato di mettere sul terreno del materiale fatto apposta per evitare il contatto diretto sia dell'insalata che delle fragole con il terreno, per impedire che marcissero. Mi sembra che si chiami tecnicamente "pacciamatura".

Mentre preparavo il primo cassone per le piantine di insalata, un signore anziano che passeggiava in piazza mi ha chiesto come mi sentirei io se "mi mettessero un sacchetto di nylon sulla faccia! Quella roba impedisce alla terra di respirare!!". Mi dispiaceva non dargli retta e mi è piaciuta la partecipazione! Perciò, il mio cassone di insalata non ha nessun sistema di piacciamatura. Però, nelle fragole l'ho utilizzata, perchè sicuramente sono molto più sensibili e delicate dell'insalata.

Vedremo presto i risultati, cani e bambini permettendo! Sì, perchè non solo c'è il problema dei padroni maleducati dei cani, ma anche il problema dei genitori altrettanto maleducati, che fanno giocare i bambini nei cassoni coltivati, senza nessun controllo. L'ultimo "attentato" alla mia insalatina è rporpio frutto di due mamme, le cui creature giocavano a scalzare le piantine di insalata, finchè non è intervenuto Giuliano, un signore del gruppo bocce e padrone di un cane, a sgridarli e bloccarli. Piantine salvate!!

Vi terrò informati sulla raccolta!

venerdì 31 marzo 2017

L'orto delle Tisane


Barbara e Giuliana partecipano agli orti con l'associazione di promozione sociale 'Shanti e Scianti'. Intenzione dell'Associazione è coinvolgere a rotazione gli affiliati aderendo allo spirito inclusivo del progetto degli orti urbani. 
Il progetto che vogliamo portare avanti quest'anno riguarda la produzione di piante per tisane e liquori da offrire nelle attività di benessere dell'Associazione. 
Uno dei cassoni lo dedicheremo invece all'attività didattica assieme agli ortolani che hanno aderito all'iniziativa rivolta alla scuola materna con il coinvolgimento dei bambini.

martedì 28 marzo 2017

Vi invitiamo alla Festa in Piazza!


Cosa sono gli Orti in Piazza?

Gli Orti in Piazza Risorgimenti vennero piazzati nel luglio 2016 come parte del progetto ‘Torino Living Lab’ e l’iniziativa in Piazza Risorgimento della compagnia Planet Smart City, che ha trasformato la piazza per sei mesi. I cassoni vennero assegnati dalla circoscrizione ai cittadini che si erano interessati alla partecipazione.

A partire dal 23 Marzo 2017 gli orti in Piazza Risorgimento sono diventati proprietà del Comune di Torino e vengono da oggi in poi gestiti dall’associazione informale ‘Orti in Piazza’ che si è formata dal gruppo di cittadini ‘ortolani’.
Questo gruppo ha fatto al comune la proposta di un ‘Patto di Collaborazione’, impegnandosi a gestire gli orti in modo sociale e aperto.

Come faccio per avere un orto?
Al momento sono assegnati tutti i cassoni, ma quando un ortolano decide di lasciare il suo cassone, questo viene assegnato al prossimo candidato sulla lista d’attesa. Per iscriversi nella lista basta contattarci scrivendo un email a ortiinpiazza@gmail.com.